()

5 punti chiave per organizzare un viaggio in Islanda On the Road

Viaggio in Islanda, 5 punti chiave per organizzarlo On the Road!. Ecco a voi un articolo per organizzare un viaggio sottozero.

In molti giustamente sognano un’avventura su questa magnifica isola, terra del ghiaccio e del fuoco, lontana dalla nostra Italia ma davvero facilmente accessibile.

Anche se molto distante, l’Islanda è comunque considerata geograficamente un’isola del continente europeo.

In Islanda vige l’ ora di Greenwich (GMT) per tutto l’ anno. La differenza con l’ ora italiana è dunque di 1 ora.
Non esiste però l’ ora legale. Pertanto, nel periodo estivo, quando in Italia entra in vigore l’ ora legale, la differenza di fuso orario con l’ Islanda diventa di 2 ore.

Non fa parte dell’Unione Europea ma dal 2001 è membro dello spazio Schengen, quindi per accedervi non serve per forza il Passaporto, basta una Carta d’Identità valida per l’espatrio.

Non è richiesto nessun tipo di visto.

 Prima di approfondire nei prossimi articoli diversi itinerari in Islanda, trovo utile darvi delle informazioni pratiche e dettagliate su come iniziare ad organizzare questa avventura.

Ebbene si, è proprio una avventura un viaggio in Islanda On the Road su questa magnifica isola!

Di giorno le meraviglie di Madre Natura, la sera la caccia all’Aurora Polare, qui ne parlo nel dettaglio.

La natura sarà la regina incontrastata del vostro viaggio in Islanda, ed organizzarlo in totale autonomia, sempre nel rispetto della natura e delle regole islandesi, sarà più facile di quello che pensate.

Ogni volta che parlo con amici, parenti o persone che si sono rivolte a me, ho sempre detto molto semplicemente che i punti fondamentali su cui si deve basare la programmazione del vostro viaggio in Islanda, per renderlo accessibile ad ogni tipo di tasca, sono 5:


 Clima
 Scelta ottimale dei voli
 Noleggio del veicolo
  Prenotazione delle strutture ricettive
 Spesa intelligente nei Supermarket 

  Clima

L’Islanda si trova a ridosso del circolo polare artico, incastonata tra Oceano Atlantico e Mar di Norvegia, quasi a metà strada tra Europa e Nord America.islanda on the road termometro

E’ un’ isola molto grande ( più di Nord Italia, Austria e Svizzera messe insieme) ed ha un clima abbastanza rigido dovuto alla sua latitudine, ma attenuato dalla Corrente del Golfo che le passa vicino.

Infatti a latitudini simili (Alaska, Lapponia e Siberia) gli inverni sono molto più rigidi. In Islanda difficilmente si superano i 15 gradi centigradi (anche d’estate!) ma  allo stesso tempo d’inverno raramente scende sui -30 come invece succede in territori “vicini” che vi ho citato qui sopra.

Ovviamente la stagione che sceglierete per il viaggio vi porterà a determinate situazioni sull’isola: l’inverno è lungo e buio (Novembre-Marzo), con temperature però raramente sotto i -10, autunno (Settembre-Ottobre) e primavera (Aprile-Maggio) durano poco ma sono affascinanti periodi di transizione nei quali le nevicate sono comunque possibili. L’estate (Giugno-Agosto),  offre giornate soleggiate e infinite, ma scordatevi di arrivare a 20 gradi 😀

Mi sento però in dovere di sottolineare una cosa, in questa terra magnifica è il vento a farla da padrone! Quindi le temperature percepite sono spesso più basse delle effettive.


  Scelta ottimale dei voli

viaggio in islanda

Come ogni viaggio che sia più distante di una semplice visita in qualche città europea, è doveroso e conveniente prenotare i voli con un discreto anticipo, né un anno prima né una settimana prima.

Per la mia esperienza credo che sia ottimale prenotare 3-4 mesi prima, monitorando spesso le diverse offerte in base anche ai diversi scali da fare.

Voli diretti dall’italia per l’aeroporto Internazionale di Keflavik (KEF) vengono aperti e chiusi ad intermittenza (non solo da Roma e Milano), io ad esempio una volta ho potuto usufruirne, un’altra volta  invece sono stato costretto allo scalo.

Se non partite in un periodo “fortunato” cioè con voli diretti disponibili, vi informo che comunque vi servirà un solo scalo, non di più, poichè voli diretti per la nostra amata Islanda partono da tanti aeroporti del nord Europa, facilmente raggiungibili dagli aeroporti italiani.

Io vi consiglio di monitorare voli per Keflavik soprattutto da Copenaghen, Londra, Oslo e Stoccolma, ma date sempre una occhiata anche a voli in partenza dall’est Europa; leggermente più scomodi ma a volte clamorosamente convenienti.

Come motore di ricerca pratico e utilissimo vi consiglio il sito  skyscanner,

per me una vera bibbia!


 Il Noleggio del Veicolo

islanda on the road car

Qui trattiamo l’argomento forse più importante per la programmazione di un viaggio in Islanda.

Innanzitutto perché essendo un viaggio On the Road passerete tanto tempo del viaggio nel vostro veicolo, ma soprattutto perché in Islanda le strade non sono assolutamente tutte uguali.

Altro aspetto importante per la scelta del mezzo da utilizzare è senza ombra di dubbio la stagione in cui deciderete di recarvi sull’isola; guidare ad Agosto o a Gennaio cambia davvero molto!

E’ per questi diversi motivi che ho deciso di dedicare un intero articolo sul argomento, così da aiutarvi il più possibile nel dettaglio su tutte le accortezze per guidare in sicurezza e nel rispetto della natura in questa magnifica terra.

Visto che abbiamo altri due punti da leggere insieme, questo argomento cosi importante vi consiglio di approfondirlo sull’articolo dettagliato che ho scritto qui per tutti voi.


 Prenotazione delle strutture ricettive

islanda on the road hut iceland

Il viaggio in Islanda On the Road è per antonomasia a tappe.

Si scelgono ovviamente prima della partenza, ed in base al percorso scelto si prenotano le strutture ricettive.

Questa isola ha una forma tondeggiante, il che ci spinge giustamente ad un giro cosiddetto ad Anello (infatti la strada principale che percorre tutta l’isola è la Numero 1 e viene comunemente chiamata in inglese “Ring”, appunto Anello).

Quando vi troverete a mettere in fila le tappe del vostro viaggio noterete che la soluzione migliore sarà prenotare ogni notte in un luogo diverso, così da percorrere questo giro circolare giorno dopo giorno senza fare avanti e indietro.

Ciò vi porterà a dover prenotare il pernottamento in diversi luoghi, praticamente uno diverso per ogni notte.

In Islanda c’è ogni tipo di struttura ricettiva:

  • dai semplici campeggi (in Islanda è vietato il campeggio libero) , consultabili e prenotabili semplicemente da questo sito .
  • Centinaia di Alberghi, Guesthouse e Ostelli, consultabili e prenotabili da un qualsiasi motore di ricerca che si trova su Internet, io vi consiglio il famoso “Booking” perché lo trovo il più semplice, affidabile e comodo.
  • Ed infine, noleggiando un Van o un Camper e dormire nel veicolo attrezzato, potendo per esempio usufruire dei bagni dei campeggi quando ne avete bisogno.

A dire il vero ci sono anche i rifugi di montagna per gli Altopiani Interni dell’isola (Mountain Huts), ma quello è un viaggio a sé, e ne parleremo sicuramente nello specifico in un altro articolo 😀

Vi consiglio di prenotare con anticipo, tenendo conto che in estate i prezzi si alzano e le strutture si riempiono più facilmente, mentre da Settembre a Maggio è molto più facile trovare posto anche con poco anticipo.

I prezzi in linea di massima sono accessibili a tutte le tasche, sempre però tenendo a mente che stiamo in un paese nordico, dove la vita, per esempio, non costa quanto in un paese Asiatico.


 Fare la spesa intelligente nei Supermarket:

islanda on the road supermarket

Premetto che all’estero i supermercati mi affascinano perché parlano dei modi in cui i residenti li consumano, li visito come musei 😀

Vi invito però anche ad andare almeno una volta in qualche locale tipico in giro per l’isola per assaggiare le pietanze di questo popolo (come ad esempio Teste di pecora alla brace, Carne di squalo e lo Skyr, ovvero un formaggio a latte fermentato).

Ma essendo, un viaggio in Islanda, un’avventura all’insegna della scoperta della natura più incontaminata, sicuramente vi imbatterete in ritmi giornalieri che vi porteranno a mangiare a pranzo un panino volante sperduti in chissà quale bellezza naturale e la sera di ritorno ad orari tardivi che vi faranno giustamente optare per una bella cena nelle magnifiche e pulitissime cucine condivise che praticamente tutte le strutture ricettive mettono a disposizione.

Cenare a tavola insieme con altri viaggiatori come voi che vengono da ogni parte del mondo, è davvero piacevole!

Ecco perché durante le vostre giornate vi fermerete nei Market o Supermarket a fare la spesa e la scorta per i vostri pasti On the Road!

Supermarket o piccoli Market sono abbastanza ben distribuiti sull’isola, leggermente meno frequenti sulla costa nord. Consiglio quindi di cercarli e appuntarveli in base a dove alloggerete giorno per giorno.

Di catene di Supermarket ce ne sono varie, io ve ne consiglio 3, le più note e distribuite su quasi tutta l’isola:

  • Bonus : questo maialino rosa è davvero una icona per tutti noi viaggiatori in Islanda, ha dei prezzi accessibili, gli interni sono piuttosto spartani e la selezione non eccezionale ma dovrebbe soddisfare alla grande le vostre esigenze alimentari di base. Portarsi a casa come Souvenir del viaggio la busta con il logo del loro Maialino Rosa è ormai un Must tra i viaggiatori!
  • Kronan : Come Bónus,  Krónan  è un negozio economico ed è generalmente considerato tra i più economici del paese. Ha più scelte nei prodotti rispetto a Bonus e i prezzi sono leggermente più elevati. La caratteristica principale di Kronan è il vasto assortimento di alimenti e bevande per chi ha restrizioni alimentari volontarie o meno (come ad esempio Celiaci e Vegani).
  • Netto : tra i tre è il meno economico e con prodotti di maggiore qualità, oltre ai classici reparti per alimenti, ha un vasto assortimento di accessori per la casa e giochi da tavolo.

Vi ho riportato i link  dei siti di queste catene di Supermarket per potervi accedere ed annotare in quale zone dell’isola si trovano e soprattutto controllare bene orari di apertura e chiusura. Per i pagamenti non c’è nessun problema, in Islanda si paga davvero TUTTO con la propria carta di credito, praticamente mai visti contanti!

Eccoci alla conclusione di questo articolo, spero di avervi dato qualche info generale utile come primo approccio nello percorso di programmazione di un viaggio in Islanda On the Road.

Vi consiglio inoltre di consultare il fantastico gruppo Facebook Amici dell’Islandadovete troverete molte info e consigli utili grazie a splendide persone innamorate ed esperte di questa magnifica isola.

Negli altri articoli che vi ho messo a disposizione si andrà più nel dettaglio, in base all’itinerario trattato!


Quanto è stato utile questo articolo?

Fai clic sulle stelle per votare!

Voto medio / 5. Voti

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo articolo.

add your comment

error: Il contenuto è protetto!