()

Voli, documenti e clima Nuova Zelanda: 5 punti chiave per il viaggio

Voli, documenti e clima Nuova Zelanda: 5 punti chiave per il viaggio.

5 punti chiave per organizzare il vostro viaggio in Nuova Zelanda On the Road. Ecco a voi un articolo per organizzare un viaggio sottozero.

L’avrete sentita sicuramente anche voi la famosa frase: “se dall’Italia fai un buco e spunti dall’altra parte del mondo, ci trovi la Nuova Zelanda”…tutto vero!

Sarebbe bellissimo poterci arrivare cosi facilmente con un passaggio dall’interno del pianeta terra, ma la realtà ci dimostra che questa terra è tanto magnifica quanto lontana.

Niente di preoccupante ovviamente, bisogna solo armarsi di un’po’ di pazienza.

Questo mio articolo ha come obiettivo quello di dividere in 5 punti fondamentali il primo approccio verso la programmazione di un viaggio verso questo paese fantastico, per darvi delle informazioni pratiche e dettagliate su come iniziare ad organizzare questa avventura, dai voli fino al clima Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda è una nazione composta da due isole nell’Oceano Pacifico, e si trova tra Australia e Antartide, nell’emisfero australe, 11 -12 ore avanti rispetto al fuso orario italiano.

Ma io mi occuperò soltanto dell’isola del Sud, perché rappresenta i territori che trattiamo su questo sito: ghiaccio, montagne e natura incontaminata!

Incrociate le dita; a volte , durante il viaggio in Nuova Zelanda, nell’estremità meridionale dell’isola è possibile ammirare l’Aurora Polare! Qui ne parlo nel dettaglio.

Ebbene si, è proprio una avventura un viaggio On the Road su questa magnifica isola!

La natura sarà la regina incontrastata del vostro viaggio, ed organizzarlo in totale autonomia, sempre nel rispetto della natura e delle regole neozelandesi, sarà più facile di quello che pensate.

Ogni volta che parlo con amici, parenti o persone che si sono rivolte a me, ho sempre detto molto semplicemente che i punti fondamentali su cui si deve basare la programmazione del vostro viaggio in Nuova Zelanda sono 5:


Clima
Documenti e visti
Scelta ottimale dei voli
Guida e Noleggio del veicolo
Prenotazione delle strutture ricettive

  Clima

Iniziamo con il dire che questa nazione si trova nell’emisfero Australe e quindi le stagioni sono invertite rispetto all’Italia.

Ogni volta che mi capita di andare da queste parti mi fa ridere il pensiero che per loro Babbo natale a Dicembre sta in costume e al mare 😀

 C’è una sostanziale differenze tra le due isole:

gradi

quelle del nord ha un clima molto più mite essendo più vicino all’equatore, con inverni (Giugno-Agosto) miti ed estati (Dicembre-Febbraio) raramente afose.

La capitale Auckland ha una temperatura media di 24 gradi in estate e 10 in inverno.

L’isola del sud ha un clima molto più rigido.

Estati miti con max 20 gradi, inverni freddi con max 10 gradi ma accompagnati da venti gelidi provenienti dal “vicino” Antartide.

E’ percorsa dalle Alpi Meridionali e le nevicate sono frequenti in inverno.

Più si va verso il sud dell’isola e più fa freddo, avvicinandosi al Polo Sud.

La costa Occidentale ( dove si trovano le Alpi) è molto più piovosa di quelle Orientale, e questo porta a frequenti nevicate in montagna.

 Amo partire in Agosto e catapultarmi in questi paesi dove è pieno inverno!

Ecco spiegato il motivo per il quale mi concentrerò solamente sull’isola del sud per questo viaggio in Nuova Zelanda,

ovvero perché è molto più selvaggia e fredda rispetto all’isola del Nord 😀


  Documenti e visti

 Vista la lontananza della Nuova Zelanda molti si chiederanno quale documento serve e soprattutto se richiedono visti speciali.

 Iniziamo con il dire che per entrare nel paese serve il Passaporto, come d’altronde in tutti i viaggi extraeuropei, con validità di almeno 3 mesi dalla data di partenza (anche i minori devono avere passaporto personale).

Dal 1° novembre 2010 è entrata in vigore una legge sull’immigrazione che permette ai visitatori esteri di entrare in Nuova Zelanda per un massimo di 90 giorni senza bisogno di visti.documenti

Viene però richiesta una “Electronic Travel Authority” (NZeTA). Non è un visto, ma comunque un certificato a pagamento da richiedere online sul sito governativo neozelandese 3 mesi prima della partenza.

All’arrivo verranno controllati i biglietti, dovrete mostrare sia quello di andata che di ritorno e a volte chiedono la somma di denaro che si ha con sé (per accertarsi che si ha la disponibilità economica per il proprio viaggio e non si è in cerca di lavoro).

Il visto è invece obbligatorio per chi va in Nuova Zelanda per lavoro, studio ecc.

Ecco il sito governativo per le info dettagliate.

In linea generale i controlli sono abbastanza ferrei sull’isola, quindi armatevi di pazienza e andrà tutto bene.

 Per raggiungere la Nuova Zelanda molto spesso si effettua scalo nella vicina Australia. In questo paese il visto di transito (gratuito) serve solo se deciderete di uscire dall’aeroporto per un massimo di  72 ore, altrimenti no.

Se vorrete farvi una passeggiata per Sydney o Melbourne, eccovi il link governativo per il visto australiano.


  Scelta Ottimale dei Voli

 Come ogni viaggio che sia più distante di una semplice visita in qualche città europea, è doveroso e conveniente prenotare i voli con un discreto anticipo, né un anno prima né una settimana prima.

Per la mia esperienza credo che sia ottimale prenotare 3-4 mesi prima, monitorando spesso le diverse offerte in base anche ai diversi scali da fare.

Sicuramente quella dell’aereo sarà la spesa più importante del viaggio, mettetelo in conto.Vista la notevole distanza tra Italia e Nuova Zelanda, voli diretti non esistono.

E’ qui che il lavoro per trovare il miglior prezzo si fa più corposo, poiché bisogna monitorare varie destinazioni.aereo

Per risparmiare basta fare più scali possibili, ma essendo già un volo lungo e una volta atterrati bisognerà combattere con il fuso orario io cerco sempre di cavarmela con un solo scalo.

Vi consiglio di monitorare soprattutto offerte di voli diretti per la Cina, da cui partono diretti per l’isola del Sud della Nuova Zelanda ogni giorno, soprattutto verso Christchurch.

Sicuramente voli diretti per la Nuova Zelanda sono più conveniente dalla vicina Australia, ma non ce ne sono dall’Italia, quindi dovreste fare due scali, a voi la scelta.

Come motore di ricerca pratico e utilissimo vi consiglio Skyscanner, per me una vera bibbia!


  Guida e Noleggio del veicolo per la Nuova Zelanda On the Road

 Il viaggio in Nuova Zelanda è un must farlo On the Road!

Sarà quindi importante la scelta del veicolo, anche in base alla stagione in cui deciderete di recarvi sull’isola.

Per noleggiare un’auto e guidare in Nuova Zelanda è obbligatorio possedere una patente di guida internazionale e almeno 21 anni di età. Si può richiedere alla Motorizzazione con un costo di € 42, 20 (esclusi costi per la documentazione che dovete fornire voi), oppure con circa 75 € si occuperà di tutta la pratica l’ufficio ACI.

A voi la scelta 😀

Io vi consiglio di richiedere la patente di guida internazionale con almeno due mesi d’anticipo rispetto alla partenza. Ci metteranno di meno, ma meglio stare sicuri.scopri la nuova zelanda

Un’altra opzione è arrivare in Nuova Zelanda e farvi tradurre quella italiana per una cifra irrisoria, ma ci voglio 2-3 giorni lavorativi che dovrete levare dal vostro viaggio.

Passiamo alla parte pratica, iniziando subito con il dire che in Nuova Zelanda, al contrario dell’Italia, si guida a Sinistra. Niente panico, dopo la prima rotonda vi sarete tranquillamente abituati 😀

Il carburante costa meno che in Italia, circa 1,10 euro al litro per la benzina.

Troverete strade magnifiche, ma spesso strette, collinose , ventose e con molte curve strette. Al di fuori delle principali città, ci sono pochissime autostrade. La maggior parte delle strade sono a corsia singola in ogni direzione, senza barriere intermedie. La qualità delle strade nell’isola del sud è comunque ottima, anche in inverno quando nevica e gela, vengono liberate tempestivamente.

E’ una isola molto grande (quanto metà Italia più o meno)ma poco abitata, quindi scordatevi traffico e ingorghi.

Nei pressi delle Alpi e in zona di campagna è possibile trovare delle strade sterrate, ma niente di allarmante, il 4×4 non è una priorità, lo consiglio solo se se andate in inverno (Giugno-Agosto) .

I limiti di velocità sono 50 km/h nelle città e 100 km/h in autostrada.

I distributori di rifornimento sono ben ripartiti  su tutta l’isola, H24 nelle grandi città.

Altra buona notizia, in Nuova Zelanda non ci sono pedaggi da pagare.

Vi linko il sito governativo per la condizione delle strade, molto utile.

Bene, dopo avervi elencato le più importanti regole da rispettare in Nuova Zelanda finisco consigliandovi di noleggiare una semplice utilitaria, in inverno con neve e ghiaccio un piccolo Suv va più che bene.

Per noleggiare cercate sui motori di ricerca più famosi di Internet, ritirando il veicolo subito all’aeroporto di arrivo.

Se arrivate in inverno controllate che la vostra compagnia di noleggio vi fornisca le catene da neve.

Per quanto riguarda l’assicurazione da stipulare, consiglio quella base, semplicemente per “Limitazione di responsabilità per danni al veicolo” (CDW),  poiché le sterrate sono poche e facilmente accessibili.

Infine consiglio sempre di munirsi di una bella cartina stradale cartacea dove segnare le varie informazioni per il vostro viaggio.


  Prenotazione delle strutture ricettive:

 Come ogni viaggio On the Road che si rispetti, le tappe sono molte e quasi mai si dorme più di una notte nello stesso luogo.

Inizio subito con il dirvi che un viaggio in Nuova Zelanda molti viaggiatori optano per il Camper o per il Van, unendo cosi alloggio e veicolo.

Bisogna anche dire però che non si può dormire ovunque tirando il freno a mano e abbassando le tapparelle; ci si deve recare nei luoghi appositi, che sono comunque tanti.

Se optate per i campeggi, in Nuova Zelanda ce ne sono di 4 tipi:

1) Campeggi liberi e gratuiti:  con una semplice piazzola di sosta, senza cucine attrezzate ma solo bagni pubblici adiacenti.

2) Campeggi liberi e gratuiti ma solo per veicolo “Self Contained”, ovvero veicoli certificati che hanno caratteristiche che gli permettono di essere autosufficienti per 3 giorni a livello di acqua e scarti (sia alimentari che umani). Questi veicoli costano un’po’ di più al momento del noleggio. Tutti i camper e quasi tutti i Van (tranne quelli davvero piccoli) hanno la certificazione Self Contained.

3) Campeggi “Holiday Park”, ovvero campeggi super attrezzati con bagni docce e cucine, ma che hanno dei costi parecchio più alti. In questa tipologia di strutture sono ammessi tutti i tipi di veicoli. Circa 25$ dollari neozelandesi a persona a notte.

hotel

4) DOC (Department of Conservation), ovvero campeggi gestiti direttamente dal governo neozelandese, e si trovano quasi sempre in aree protette  offrendo servizi davvero “basic”. Circa 10$ dollari neozelandesi a persona a notte.

Sicuramente tra queste 4 tipologie di campeggi quella più comune è la numero 2 per Self Contained.

Per controllare dove poter campeggiare consiglio vivamente di scaricare sullo smartphone la App “Campermatecreata appositamente solo per Australia e Nuova Zelanda.

Se invece optate per Hotel o Ostelli, la situazione è meno ingarbugliata.

Anche essi sono molti, sicuramente più confortevoli dei campeggi e d’inverno quasi necessari viste le temperature notturne.

I prezzi sono davvero abbordabili, il dollaro neozelandese offre un cambio molto vantaggioso rispetto al nostro Euro e davvero tutti hanno il POS per le carte. In più tutte le strutture ricettive offrono anche attrezzatissime cucine in comune.

Per prenotare, io consiglio sempre il colosso del web Booking perché trovo sia quello strutturato in maniera più chiara ed efficiente e perché offre tante strutture dove è possibile prenotare senza pagamento anticipato.

Eccoci alla fine di questo articolo secondo me importante per un primo approccio alla stesura di un programma di viaggio in Nuova Zelanda, terra tanto lontana quanto selvaggia!

Adesso non  vi manca che leggere il mio itinerario per un viaggio in Nuova Zelanda 😀


 

Quanto è stato utile questo articolo?

Fai clic sulle stelle per votare!

Voto medio / 5. Voti

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo articolo.

add your comment

error: Il contenuto è protetto!